Nuove applicazioni tecnologiche sulle biciclette elettriche

Nuove applicazioni tecnologiche sulle biciclette elettriche
Indice dei contenuti
    Aggiungere un'intestazione per iniziare a generare l'indice.
    Pulsante YouTube

    Decathlon lancia una bicicletta elettrica ultraleggera da 14 kg

    La mobilità elettrica è diventata una nuova tendenza di viaggio a livello globale e la mobilità delle persone sta gradualmente cambiando, con una crescente domanda di spostamenti urbani e ricreativi.

    Biciclette elettricheLe biciclette elettriche, come complemento alla mobilità quotidiana delle persone, stanno diventando sempre più flessibili e maneggevoli e la leggerezza sta diventando una tendenza importante, per cui le biciclette elettriche facili da trasportare e con prestazioni e design leggeri stanno diventando sempre più popolari sul mercato.

    In risposta a questa domanda, Decathlon ha recentemente lanciato la Van Rysel E-EDR AF, una bicicletta elettrica da strada ultraleggera.

    Van Rysel E EDR AF

    Van Rysel E-EDR AF è il primo ultraleggero di Decathlon bicicletta elettrica da cittàIl modello è caratterizzato da un design minimalista ed elegante, da un telaio in alluminio leggero e da un peso di soli 14 kg con motore e batteria. È facile da trasportare o da caricare sul portapacchi dell'auto.

    Anche con un design leggero e un peso ridotto, le prestazioni del veicolo non sono compromesse.
    Il modello Van Rysel E-EDR AF è dotato di un motore Mahle X35 che eroga 40 Nm di coppia e offre tre velocità ausiliarie, fino a un massimo di 25 km/h.

    La batteria da 250 Wh è integrata nel telaio e offre un'autonomia fino a 100 km, che può essere estesa a 160 km con l'aggiunta di un range extender, mentre l'intero gruppo propulsore pesa solo 3,5 kg.

    In Europa, il limite di potenza per le biciclette elettriche che non richiedono licenza, assicurazione o patente è di 250 Wh.

    Decathlon lancia una bicicletta elettrica ultraleggera da 14 kg

    Sebbene molti produttori dotino i nuovi modelli di motori con una coppia di almeno 70 Nm e di potenti batterie da circa 600 Wh, il peso del motore e delle batterie aumenta di conseguenza, con il peso complessivo della bicicletta che supera in genere i 25 chilogrammi, e la velocità massima è spesso limitata dalle normative, senza che venga fornita alcuna assistenza al di sopra del limite di velocità, quando il grande peso del corpo può rappresentare una sfida alla guida.

    Un peso corporeo elevato ostacola la guida, soprattutto per i cavalieri più anziani, rendendo la guida più difficile.

    Il Van Rysel E-EDR AF è perfetto per le esigenze di mobilità urbana dei consumatori, poiché i veicoli ciclistici urbani sono spesso abbinati alle auto e ad altri mezzi di trasporto, rendendo le biciclette di peso superiore a 20 kg lunghe e difficili da caricare e trasportare, e alcune rastrelliere non sono adatte a trasportare biciclette pesanti. Quali sono gli altri la migliore bicicletta elettrica più leggera si può acquistare?

    Il Van Rysel E-EDR AF è dotato del display BC 900 di Decathlon, che può essere collegato tramite ANT+ e Bluetooth per visualizzare il chilometraggio residuo, il livello di assistenza, la velocità, la temperatura esterna e i chilometri percorsi.

    Van Rysel E EDR AF 1

    Può essere collegato all'app Decathlon Connect via Bluetooth con un display sincronizzato e personalizzabile per gli smartphone (Strava, ecc.). Il veicolo può anche essere associato all'app Mahle via Bluetooth per controllare i dati del veicolo mentre si è in giro.

    Una delle trasmissioni del veicolo è la SRAM Wireless Electronic Transmission APEX AXS, l'ultima trasmissione elettronica rilasciata la scorsa estate, con un singolo disco a 12 velocità e una trasmissione wireless che non solo conferisce al veicolo un aspetto più pulito, ma è anche più precisa di un deragliatore meccanico.

    Disponibile nelle taglie XS, S, M, L e XL, la nuova bici elettrica da strada di Decathlon è ora ufficialmente in vendita in diversi Paesi dell'Unione Europea, come Olanda, Francia, Spagna e Italia, con un prezzo al dettaglio di 2.800 euro.

    Yamaha presenta una bicicletta con "trazione integrale" e "sterzo elettrico".

    La Y-01W AWD è un concept bicicletta elettrica utilizzato da Yamaha per promuovere la trazione a due ruote.

    L'idea della "trazione integrale" per le motociclette non è nuova, ma lo specialista Yamaha sta cercando di estendere il concetto alle moto.

    Se la trazione integrale può essere vantaggiosa per le auto, sembra che anche una moto o una bici possano utilizzare le due ruote motrici per migliorare alcune prestazioni e la stabilità.

    Molti costruttori hanno tentato di sviluppare motociclette a due ruote motrici, ma pochi esempi sono riusciti a entrare nella produzione di massa.

    Solo di recente, con l'avvento dei sistemi di assistenza elettronica, il concetto di due ruote motrici è stato realizzato nelle biciclette elettriche.

    Y O1W AWD

    Yamaha ha presentato una concept bike a due ruote motrici chiamata Y-O1W AWD prima dell'apertura del Tokyo Mobility Show 2023.

    Il prodotto si rivolge al crescente segmento delle "gravel bike", che offre maggiori prestazioni fuoristrada rispetto alle tradizionali bici da strada, ma meno percorsi sterrati e forestali rispetto alle mountain bike tradizionali.

    Sulla parte anteriore della mountain bike elettrica (eMTB), l'azienda intende mostrare anche un prototipo di sistema di servosterzo elettrico (EPS).

    Yamaha ha introdotto la WR450F 2-Trac a due ruote motrici nel 2004, una delle poche moto a due ruote motrici prodotte in serie nella storia.

    Quest'anno Yamaha ha rivelato sul suo sito web una manciata di dettagli sulla concept bike a trazione integrale Y-O1W. L'azienda ha dichiarato: "Questa e-bike da avventura combina un motore centrale e un motore al mozzo anteriore per ottenere due ruote motrici.

    Caratteristiche come il controllo elettronico coordinato dei due motori, la doppia batteria per supportare le lunghe distanze e i pneumatici larghi conferiscono alla Y-01W AWD eccellenti prestazioni fuoristrada. Si tratta di un modello concettuale che indica la strada per molte potenziali aree di guida per le e-bike".

    Y O1W AWD 1

    Non è dato sapere se Yamaha intenda portare la Y-01W AWD alla produzione di massa, ma l'azienda ha già una linea consolidata di biciclette elettriche, tra cui il segmento delle gravel bike e la Y-01W AWD. montagna bicicletta elettrica (e-MTB), dove i sistemi 2WD potrebbero potenzialmente migliorare in modo significativo le prestazioni e ridurre l'affaticamento del pilota.

    Ad oggi, le biciclette elettriche sono state il campo di applicazione più importante per i motori al mozzo. Data la loro flessibilità di progettazione e layout, sono stati proposti anche per i veicoli a quattro ruote. La maggior parte delle biciclette elettriche attuali utilizza motori al mozzo, ma solo per la ruota posteriore.

    I motori al mozzo per la ruota posteriore delle biciclette sono preferiti per il loro layout più semplice, l'adattabilità ai modelli di biciclette esistenti e i vantaggi in termini di costi.

    La WR450F 2-Trac Yamaha a due ruote motrici, che ebbe vita breve, utilizzava un azionamento idraulico sviluppato da Ohlins per alimentare la ruota anteriore.

    Questo dimostrava la sfida principale affrontata da quasi tutte le moto a due ruote motrici prima della rivoluzione dell'elettrificazione: come collegare la potenza di un motore a combustione interna alla ruota anteriore lontano dal motore, e la ruota anteriore doveva rimanere libera di sterzare e adattarsi ai movimenti violenti della sospensione.

    Y O1W AWD 2

    Christini Technologies, con sede a Philadelphia, in Pennsylvania, offre ora motociclette e conversioni a trazione integrale.

    Anche la Rokon di Rochester, New Hampshire, che ha prodotto la prima moto a due ruote motrici nel 1958, produce attualmente moto a due ruote motrici e sostiene di essere "il primo e più longevo produttore al mondo di moto a trazione integrale".

    Oltre alla Y-01W AWD a due ruote motrici, Yamaha ha dichiarato che al Tokyo Mobility Show presenterà anche la Y-00Z MTB, una eMTB dallo stile piuttosto convenzionale con servosterzo elettrico (EPS). La Y-00Z MTB è dotata di un motore a trazione centrale, ma non di un motore al mozzo anteriore.

    Yamaha afferma che l'EPS utilizza la tecnologia sviluppata per le sue attuali e-bike. "Basato sul concetto di ""Yamaha Motocross DNA"", il sistema dimostra pienamente le possibilità della tecnologia eMTB".

    L'azienda ha aggiunto: "Combina una disposizione sdoppiata dell'unità di trasmissione con un sistema EPS che impiega un sensore di coppia magnetostrittivo, che è stato convalidato sulla nostra linea di biciclette elettriche assistite PAS". Il sistema consente di ottenere un'eccellente maneggevolezza e stabilità nella guida fuoristrada".

    SAMEBIKE XD26 Bicicletta elettrica ibrida-2

    Il "layout diviso dell'unità di trasmissione" si riferisce al fatto che il piccolo pignone del motore si trova sopra il pignone del pedale, invece di essere integrato con esso. Yamaha, tuttavia, non ha spiegato quali vantaggi offra questa disposizione.

    Cioccolato
    Cioccolato
    Salve, sono uno scrittore esperto di meccanica e un esperto di tecnologia per biciclette ed e-bike che apprezza le cose pratiche e ben progettate. E, naturalmente, amo andare in bicicletta.
    Messaggi correlati
    SAMEBIKE

    Il blog sulle biciclette elettriche di SAMEBIKE, dove troverete tutti gli articoli sui consigli per il ciclismo, oltre ad alcune recensioni e newsletter sulle biciclette elettriche.

    POSTI RECENTI

    PRODOTTI

    Collegamenti:
    Galleria video
    INVIA INCHIESTA
    Demo del modulo di contatto
    Scorri in alto

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    Il controllo completo sui prodotti ci permette di garantire ai nostri clienti prezzi e servizi della migliore qualità. Siamo orgogliosi di tutto ciò che facciamo.