Il mercato giapponese delle e-bike inizia a calare: le vendite scendono sotto i 6 milioni di unità

Il mercato giapponese delle biciclette elettriche inizia a calare: le vendite scendono sotto i 6 milioni di unità.

Le biciclette elettriche sono nate in Giappone e si sono sviluppate in modo diverso in Cina e in Europa. Il Giappone è stato il primo Paese a sviluppare, produrre e vendere biciclette elettriche.

Nel 1890, Yamaha inventò la bicicletta elettrica (chiamata PAS, Power Assist System), che realizzava l'azionamento ibrido di "potenza umana + potenza elettrica", oggi popolare come e-bike.

Le biciclette elettriche sono cresciute costantemente in Giappone, ma con la saturazione del mercato globale, il mercato giapponese delle biciclette elettriche e il numero di biciclette acquistate dai giapponesi stanno diminuendo.

Indice dei contenuti
    Aggiungere un'intestazione per iniziare a generare l'indice.
    Pulsante YouTube

    Le vendite di biciclette elettriche sono in calo

    Il territorio giapponese è prevalentemente collinare, quindi la bicicletta è diventata il mezzo di trasporto più conveniente per gli spostamenti quotidiani delle persone e il mercato giapponese delle biciclette ha registrato un trend di crescita.

    Dal 2015, il debutto ufficiale delle biciclette elettriche sportive di alto livello ha accelerato la crescita delle biciclette elettriche nel 2016, la cui quota di mercato è in crescita di anno in anno e, entro il 2021, la dimensione complessiva del mercato giapponese delle biciclette raggiungerà 842,9 milioni di unità.

    Nel 2021, la dimensione complessiva del mercato delle biciclette giapponesi ha raggiunto le 842.900 unità, di cui le e-bike hanno raggiunto le 657.700 unità, pari a 78,02%, ma nel 2022 le vendite di biciclette elettriche sono diminuite per la prima volta.

    A causa delle elevate scorte del mercato globale delle biciclette elettriche, nel 2022 le vendite di biciclette elettriche in Giappone sono diminuite di 8,8% rispetto al 2021, raggiungendo le 600.100 unità.

    Le vendite di biciclette elettriche sono in calo

    Ma a causa della popolarità a lungo termine delle biciclette, l'accettazione pubblica dell'alto grado di produzione di biciclette elettriche ha raggiunto l'82,1% del mercato delle biciclette.

    Le vendite sono diminuite di pari passo. Anche le vendite di biciclette leggere in Giappone sono diminuite di anno in anno, in relazione al calo del numero di ciclisti in Giappone. Il tasso di penetrazione delle biciclette in Giappone è elevato, ma la popolazione sta gradualmente diminuendo.

    Anche il volume degli acquisti sta gradualmente diminuendo. 2022 Le statistiche mostrano che le consegne interne del Giappone, pari a 5,79 milioni di unità, sono diminuite del 16,1%.

    La Cina è il principale paese fornitore

    Il Giappone è uno dei principali venditori di biciclette elettriche e un importante importatore di biciclette. Negli ultimi anni, la produzione interna e le importazioni giapponesi sono diminuite, la produzione di biciclette leggere è scesa di 26,7% a 93.000 unità, le importazioni sono scese di 14,5% a 1,13 milioni di unità.

    La Cina è il primo importatore del Giappone, con 88% della domanda del mercato giapponese delle biciclette che dipendono dalle importazioni, con la Cina continentale e Taiwan che forniscono 99% delle sue importazioni, e i dati di JPBI mostrano che le importazioni di biciclette elettriche hanno totalizzato 234.000 unità nel 2019, con 98,2% (230.000 unità) importate dalla Cina.

    Il valore delle importazioni giapponesi è visibile anche nell'aumento dei prezzi delle esportazioni cinesi: il valore delle biciclette leggere di produzione nazionale in Giappone è diminuito di 56%, mentre il valore delle importazioni cinesi è aumentato di 10,4%, a indicare che le esportazioni cinesi non sono più prodotti di fascia bassa che fungono da base della catena di produzione, ma si stanno orientando verso tendenze di alto valore e di fascia alta.

    La Cina è il principale paese fornitore

    Variazione dei prezzi delle biciclette in Giappone

    Con la crescita diversificata della domanda, il prezzo delle biciclette elettriche è in crescita.

    Oltre all'aumento dei prezzi dei materiali, anche i cambiamenti nello stile di vita in seguito alla nuova epidemia di coronavirus stanno contribuendo all'aumento dei prezzi delle biciclette, con i prodotti elettrici che arricchiscono le loro funzioni e migliorano le prestazioni dei loro componenti, e soprattutto le biciclette elettriche ad alto prezzo in grado di percorrere lunghe distanze sono preferite dai consumatori.

    Un'indagine del Ministero degli Affari Interni e delle Comunicazioni giapponese ha mostrato che il prezzo delle biciclette nel luglio 2022 è aumentato di oltre 70% rispetto a 20 anni fa, e il prezzo medio di ogni bicicletta elettrica venduta in Giappone in quell'anno era di circa 96.200 yen.

    Inoltre, il prezzo delle biciclette elettriche leggere è aumentato di 74%, con il sondaggio del luglio 2022 che mostra un prezzo unitario medio di 44.590.000 yen per le biciclette nelle città con sedi prefettizie e nelle città con una popolazione di oltre 150.000 persone.

    Si tratta del livello di prezzo più alto degli ultimi dieci anni e di 74% in più rispetto al prezzo di 256.380 yen del luglio 2002.

    Variazione dei prezzi delle biciclette in Giappone

    Le vendite del primo semestre dell'azienda di biciclette Shimano sono diminuite del 39,5%

    Recentemente, come uno dei 10 migliori Kit di conversione per biciclette elettriche Shimano ha annunciato i risultati delle vendite per la prima metà dell'anno. Per la prima metà dell'anno conclusosi il 30 giugno, il settore biciclette di Shimano ha registrato un fatturato netto di 204.986 milioni di yen ($1,45 miliardi).

    L'utile operativo della divisione è sceso di 39,5% a 42,093 miliardi di ¥. Su base trimestrale, le vendite della divisione biciclette nel secondo trimestre sono diminuite di 18,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, mentre l'utile operativo della divisione è sceso di 7,5% nel trimestre.

    Shimano: "L'interesse per le biciclette continua ad essere una tendenza a lungo termine, anche se l'epidemia di coronavirus è ormai alle spalle e le persone stanno tornando alla vita normale, e la domanda di biciclette si è raffreddata".

    D'altra parte, i timori di recessione, tra cui il rapido aumento dell'inflazione, hanno portato a un rallentamento delle vendite di biciclette finite, e le scorte di mercato sono rimaste generalmente elevate nonostante i continui aggiustamenti della domanda e dell'offerta da parte dell'azienda.

    Bicicletta società nucleo Shimano'primo semestre vendite in calo 39,5%

    In Nord America le vendite restano deboli e le scorte di mercato sono elevate.

    Le vendite sono state piuttosto contenute in gran parte dell'Asia e dell'America Centrale e Meridionale, anche se le vendite sono state forti in Cina, in particolare per le moto da strada.

    Shimano ha dichiarato che il deprezzamento dello yen ha rallentato le vendite di biciclette in Giappone e che gli elevati livelli di scorte in Giappone hanno contribuito alle scarse vendite nel paese.

    Le vendite della divisione pesca di Shimano sono state altrettanto deboli nella prima metà dell'anno, con un conseguente calo del 13,3% delle vendite nette a livello aziendale e un calo del 33,4% dell'utile operativo nella prima metà dell'anno.

    Shimano ha ridotto le previsioni di vendita per l'intero anno di 2,2% a 4,5 miliardi di yen, rispetto alla precedente previsione di 4,6 miliardi di yen. Si tratterebbe di un calo di 40% rispetto alle vendite dell'intero anno 2022.

    Il gruppo principale di utilizzatori di biciclette giapponesi

    Rispetto alle esigenze diversificate dei prodotti in Europa e negli Stati Uniti, come i viaggi a lunga distanza, gli sport di montagna, il pendolarismo quotidiano, l'esercizio fisico e così via, le biciclette elettriche giapponesi tendono a essere pratiche.

    Nelle città giapponesi, soprattutto nelle grandi città, la congestione del traffico è un problema serio e molti giapponesi scelgono di usare la bicicletta per spostarsi. La compattezza e la flessibilità della bicicletta rendono più facile e più veloce spostarsi in città e possono evitare gli ingorghi e la congestione della metropolitana. È possibile controllare il top 5 bici elettriche da città per il vostro riferimento.

    Pertanto, i pendolari e le casalinghe sono la colonna portante del mercato, e il numero di persone che hanno acquistato biciclette per uso ordinario, come il pendolarismo da e verso il lavoro o la scuola, è aumentato rispetto a cinque-sei anni fa.

    I giapponesi affermano che la bicicletta può essere il modo migliore per spostarsi, sia per andare al lavoro, a scuola, a fare shopping, sia per il tempo libero e la ricreazione.

    Inoltre, le persone dai capelli d'argento che perseguono il piacere spirituale sono la forza trainante della rapida crescita delle e-bike di alto livello.

    In molte città e destinazioni turistiche del Giappone, le piste ciclabili sono molto ben sviluppate, dando così origine a una serie di gruppi di appassionati di ciclismo in Giappone, e l'entusiasmo di questo tipo di persone per il ciclismo sta anche promuovendo il ciclismo e gli attributi del fitness.

    Il gruppo principale di utilizzatori di biciclette giapponesi

    Cioccolato
    Cioccolato
    Salve, sono uno scrittore esperto di meccanica e un esperto di tecnologia per biciclette ed e-bike che apprezza le cose pratiche e ben progettate. E, naturalmente, amo andare in bicicletta.
    Messaggi correlati
    SAMEBIKE

    Il blog sulle biciclette elettriche di SAMEBIKE, dove troverete tutti gli articoli sui consigli per il ciclismo, oltre ad alcune recensioni e newsletter sulle biciclette elettriche.

    POSTI RECENTI

    PRODOTTI

    Collegamenti:
    Galleria video
    INVIA INCHIESTA
    Demo del modulo di contatto
    Scorri in alto

    RICHIEDI UN PREVENTIVO

    Il controllo completo sui prodotti ci permette di garantire ai nostri clienti prezzi e servizi della migliore qualità. Siamo orgogliosi di tutto ciò che facciamo.